N░ 7) NON FU L'AMERICA -|- IT WASN'T AMERICA
LUCIANO SOMMA

Torna all'Alba di Domani - - -| - - -Back to l'Alba di Domani

TESTO ORIGINALE IN ITALIANO

Un din don dan festoso di campana
faceva da contrasto
scandendo il tempo della tua partenza
padre
negli occhi avevi
non solo il luccichio della tua zappa
ma l'amaro distacco
l'impotenza
delle rabbia repressa dei vinti.
Sulla porta lasciavi
non solo noi
ma una parte di te che se ne andava.
Non fu l'America
come tu la sognavi
la terra che ti accolse e ci divise
ma la tua croce
(anche se nelle lettere con incerta grafia
sapevi ingigantire
il tuo scontato ruolo d'emigrante)
non puoi sapere, padre,
che ora nel tuo campo il melograno
con il nostro lavoro Ŕ giÓ fiorito
nÚ puoi sapere che Ronny il bastardino
ce l'hanno avvelenato l'anno scorso
sei giÓ in un'altra America
cantando: "ITALIA D'OR"
tra i cherubini.
ENGLISH VERSION

A ding dong of joyful bells
made a clash
chanting the time of your departure
father
in your eyes you had
not only the sparkle of your hoe
but the bitterness of parting
powerless
from the repressed anger of the defeated.
On the doorstep you left
not only us
but a part of your that remained.
It wasn't the America
of which you dreamed
the land that welcomed you and divided us
but your cross
(even if in the letters of uncertain handwriting
you knew to embroider
your discounted role as an immigrant)
you can't know father,
that now in your garden the pomegranate tree
with our work has already blossomed
nor can you know that Ronny the little dog
was poisoned last year
you are already in another America
singing: "GOLDEN ITALY"
among the cherubs.